Cardi in pastella con salsa piccante

Non è mai troppo tardi per imparare: sono arrivata a trent’anni senza aver mai assaggiato nè tantomeno cucinato i cardi… bè, oggi ho rimediato! Di aspetto piuttosto inquietante, questa verdura inizia a dare i primi problemi già in fase di preparazione. Devo ammettere infatti che mondare un cardo non è il lavoro più semplice e divertente del mondo, ma grazie a internet ho carpito tutti i segreti e mi sono messa all’opera. Ho deciso di fare la ricetta più facile, ovvero cardi fritti in pastella, perchè non conoscendone gusto nè consistenza non mi fidavo ad improvvisare.
Ed ecco cosa ho imparato oggi sui cardi:
– per pulirli bene bisogna aver tanta pazienza;
– ricordano per gusto e consistenza i gambi dei carciofi;
– fritti sono eccezionali e non vedo l’ora di trovarli di nuovo nella cassettina perchè mi sono venute in mente diverse ricette sfiziose!

Ingredienti per 4 persone:
PER I CARDI
500 gr di cardi
200 gr di farina + 1 cucchiaio
1/2 cubetto di lievito di birra (o mezza bustina)
sale
olio per friggere
PER LA SALSA
150 gr di polpa di pomodoro
10 olive
1 manciata di capperi dissalati
1/2 cipolla ramata piccola
olio evo
sale
peperoncino
prezzemolo

Procedimento:
Mondate i cardi con tanta pazienza e accuratezza. Armatevi di coltello e iniziate a togliere eventuali foglie, tutti i filamenti (è tipo un sedano gigante) e le parti evidentemente non commestibili. Dovrete ottenere delle “coste” di cardo della lunghezza di circa 10 cm che metterete a mollo in acqua acidulata con limone per non farle annerire. Portate a bollore in una pentola abbondante acqua a cui avrete aggiunto un cucchiaio di farina (dicono che tolga l’amarognolo del cardo, che peraltro io non ho minimamente percepito, quindi forse questo metodo funziona davvero) e fatevi cuocere i cardi per circa 30 minuti o comunque fino a che risulteranno teneri ma non sfatti.
Nel frattempo preparate la pastella: in una ciotola fate sciogliere il lievito con un cucchiaino di zucchero e poca acqua tiepida, lasciatelo agire una decina di minuti e poi mescolatelo con la farina setacciata, un pizzico abbondante di sale e acqua tiepida versata a filo fino a che la pastella non avrà raggiunto una consistenza “a nastro” (ovvero che sollevandola con un cucchiaio e lasciandola cadere nella ciotola dovrà creare una specie di nastro, in altre parole una pastella abbastanza sostenuta). Lasciate lievitare la pastella almeno 30 minuti in un luogo caldo e asciutto (ad esempio il forno).

Preparate ora la salsina: tritate finemente la cipolla, le olive e i capperi e lasciateli rosolare con un goccio d’olio e un peperoncino in una padella. Bagnate il soffritto con un mestolo di acqua di cottura dei cardi filtrata e lasciate ammorbidire la cipolla a fuoco basso. Dopo circa 15 minuti aggiungete il pomodoro a pezzetti, salate e lasciate insaporire altri 5 minuti. A fuoco spento aromatizzate con un cucchiaino di prezzemolo tritato.

A questo punto mettete in una padella per fritti abbondante olio di semi, portatelo a temperatura e iniziate a friggere i cardi immersi precedentemente nella pastella. Lasciate dorare bene da entrambi i lati, scolate su carta assorbente, salate e servite con la salsina di accompagnamento.
Siccome mi avanzava un pò di pastella ho impanato e fritto anche del seitan tagliato a bastoncini e il risultato non è stato niente male!

Buon appetito!

3 thoughts on “Cardi in pastella con salsa piccante

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...