Lasagne ai carciofi con besciamella alla zucca

Queste lasagne sono davvero ricche di gusto,  grazie soprattutto a una besciamella un po’ diversa dal solito, arricchita da una purea di zucca. Provatele, ne vale la pena!

Ingredienti per una teglia per 4/6 persone:
300 g di pasta per lasagne di semola di grano duro (io utilizzo le ondine delverde)
½ kg di zucca già pulita
2 carciofi grandi
1 patata
1 carota
1 scalogno
1 spicchio d’aglio
700  ml di latte vegetale non zuccherato
olio extravergine di oliva
35 g di farina
erbe aromatiche a piacere (io ho utilizzato rosmarino e salvia)
sale
lievito alimentare (opzionale)
vino rosso qb

Procedimento:
Fate lessare la zucca in acqua leggermente salata fino a che sarà morbida, poi scolatela e frullatela.
In una padella capiente mettete un goccio d’olio e fate rosolare lo scalogno tagliato finemente con lo spicchio d’aglio. Pelate la carota e la patata e tagliatele a piccoli quadratini regolari, pulite i carciofi e affettateli finemente. Quando lo scalogno sarà trasparente, aggiungete le verdure precedentemente tagliate e sfumate con un goccio di vino rosso. Lasciate evaporare bene l’alcool, salate, aggiungete le erbe aromatiche e fate cuocere circa 15/20 minuti: le verdure dovranno essere cotte ma non sfatte.  Se necessario aggiungete un mestolo di acqua bollente per non farle bruciare.
In una padella dal fondo spesso preparate la besciamella: versate 35 g d’olio con altrettanti di farina e mescolate a fuoco basso, poi iniziate ad aggiungere gradualmente il latte tiepido, avendo cura di non formare grumi (usate una frusta). Salate e, sempre continuando a mescolare, portate lentamente a bollore. La besciamella sarà pronta quando inizierà ad ispessirsi.
Unite alla besciamella la zucca frullata e mescolate bene, poi aggiustate di sale.
Adesso potete comporre le vostre lasagne: alternate uno strato di pasta (seguite le istruzioni sulla confezione per eventuale pre cottura della pasta) a uno di besciamella e verdure, fino ad esaurimento ingredienti. Terminate con uno strato abbondante di besciamella e verdure e cospargete con del lievito alimentare (opzionale).
Fate cuocere a 200° per circa 30/40 minuti: dovranno avere una superficie croccante.

img_20170212_114643_resized_20170212_063434878img_20170212_114839_resized_20170212_063504447
Buon appetito!

Annunci

Tagliatelle di coste (biete) con sugo ai carciofi

L’idea di queste finte “tagliatelle”, fatte con le coste della bieta, mi è venuta per accontentare mio marito che, pur essendo a dieta, non vorrebbe rinunciare al gusto! Prendetela come uno spunto per future vostre creazioni: la bieta si può sostituire con altre verdure e come condimento potete utilizzare quello che preferite!

Ingredienti per 2 persone:
1 cespo di biete piuttosto grande
2 carciofi
1/2 cipolla dorata
200 g di polpa di pomodoro
olio evo
sale
zucchero di canna

Procedimento:
Eliminate la base della bieta e lavate coste e foglie accuratamente. Fatele lessare per circa 10 minuti in abbondante acqua leggermente salata. Una volta scolate, separate le parti bianche (coste) dalle foglie verdi. Tagliate le coste per il lungo formando delle striscioline di 3/4 mm di larghezza (saranno le vostre tagliatelle).
Mondate i carciofi tenendo solo le parti commestibili, lavateli e tagliateli sottilmente (sia gambi che foglie).
In una padella fate scaldare un goccio d’olio. Tagliate sottilmente la cipolla e fatela rosolare nell’olio un paio di minuti. Aggiungete poi i carciofi e fate cuocere per circa 15 minuti, unendo mezzo bicchiere d’acqua calda e mettendo il coperchio. Una volta che i carciofi saranno morbidi, unite le foglie tritate della bieta e il pomodoro, salate, unite un pizzico di zucchero e lasciate cuocere altri 10 minuti: dovete ottenere un sugo saporito e corposo.  Condite le coste con questo sugo e servite con un giro d’olio a crudo.

Tagliatelle di coste con sugo ai carciofi

Buon appetito!

Burger di carciofi e ceci

Ho preparato questi burger di prima mattina, approfittando della quiete che regnava in casa. Sono talmente buoni che ho finito per farci colazione! Vi consiglio di provarli, ne vale la pena!

Ingredienti per 4 burger:
4 carciofi
1 scatola di ceci lessati al naturale (240 g)
2 cucchiai di soffritto (carote, sedano e  cipolla a cubetti)
pane grattugiato (circa 1 panino)
olio evo
rosmarino
curcuma
sale

Procedimento:
Lavate i carciofi e fateli bollire in acqua leggermente salata per circa 15 minuti, fino a che i gambi saranno teneri. A quel punto scolateli e tenete solo i gambi e il cuore del carciofo (le foglie le potete mangiare in pinzimonio).
In una padella fate soffriggere carote, sedano e cipolle per alcuni minuti, poi aggiungete i gambi e il cuore dei carciofi tagliati a pezzetti, i ceci, sale, curcuma e alcuni aghi di rosmarino.
Fate insaporire per 3/4 minuti, poi passate il tutto con il mixer fino ad ottenere una purea (non importa se restano dei piccoli pezzi). Aggiungete a questo composto un paio di cucchiai di pan grattato: dovete ottenere una consistenza che vi permetta di lavorare i burger senza che si rompano. Se necessario aggiungete più pangrattato.
Con le mani inumidite prendete una manciata di composto e modellate i burger, poi passateli nel pangrattato rimasto. Cuoceteli in una padella antiaderente con un filo d’olio e alcuni aghi di rosmarino per insaporire ulteriormente; ci vorranno circa 3 minuti per lato. Quando i burger avranno fatto una bella crosticina, saranno pronti. Servititeli con un contorno di verdure a scelta (io carote e cavoletti di Bruxelles lessati).

burger di carciofi e ceci

Buon appetito!

Gnocchi allo zafferano con carciofi e topinambur

Il primo piatto della domenica (che pubblico di mercoledì sera…), quando si ha più tempo per cucinare e, soprattutto, per ripulire la cucina! Il connubio carciofi e topinambur è un classico, uniteli a dei delicati gnocchi allo zafferano e la buona riuscita della ricetta è assicurata!

Ingredienti per 4 persone:
6 patate grandi
2 carciofi
200 g di topinambur
10 cm di porro (la parte bianca)
1 bustina di zafferano
100 ml di crema di riso
farina 1 qb
sale
olio evo
pepe

Procedimento:
Lessate le patate, pelatele e schiacciatele con una forchetta. Unite alle patate una presa di sale, una bustina di zafferano e farina quanto basta per ottenere un composto non appiccicoso e facilmente lavorabile. Su un piano infarinato formate dei “bastoncini” e tagliateli in piccoli tocchetti, che trasferirete su un vassoio spolverato di farina.
Pelate i  topinambur, tagliateli a pezzi grandi circa come gli gnocchi e lessateli 10/15 minuti in acqua leggermente salata, fino a che saranno morbidi. Mondate i carciofi e tagliateli finemente, così come il porro. Fate rosolare il porro alcuni istanti in una padella con un goccio d’olio, poi unite i carciofi e fate cuocere per circa 10 minuti. Aggiungete i topinambur precedentemente lessati, salate e fate cuocere per altri 5 minuti. Al termine della cottura unite la crema di riso. Fate cuocere gli gnocchi in abbondante acqua salata e, una volta venuti a galla, scolateli nella padella con il condimento. Serviteli ben caldi.

Gnocchi allo zafferano con carciofi e topinambur

Buon appetito!

Lasagne con carciofi e porcini

Ci sono molte ricette che abbinano i carciofi ai funghi porcini e il motivo è presto detto: sono due ingredienti che insieme fanno faville in termini di gusto. Questa lasagna è un connubio ben riuscito di sapori e consistenze, non vi deluderà!

Ingredienti per 6 persone:
300 g di pasta per lasagne di semola di grano duro (io utilizzo le Ondine Delverde)
4 carciofi
200 g di funghi porcini surgelati
3 patate
1/2 cipolla
1 litro di latte vegetale non zuccherato
100 g di farina 0
olio evo
sale
pepe
noce moscata
prezzemolo

Procedimento:
Mondate i carciofi (se non sapete pulire un carciofo, QUI trovate il procedimento) e tagliate i gambi a piccoli pezzi e il resto a fette sottili. Pelate le patate e tagliatele a cubetti piccoli (1/2 cm). Affettate sottilmente la cipolla. In una padella mettete un goccio d’olio e la cipolla, fatela rosolare alcuni minuti, poi aggiungete i carciofi e le patate. Lasciate cuocere le verdure circa 5 minuti a fuoco vivace, avendo cura di mescolare spesso per non farle bruciare, poi aggiungete i funghi, salate, pepate e proseguite la cottura per circa 20/25 minuti, con il coperchio. Se le verdure dovessero asciugarsi troppo aggiungete un goccio d’acqua o di brodo vegetale. Fuori dal fuoco spolveratele con abbondante prezzemolo.
Preparate poi la besciamella: in una casseruola mettete 8 cucchiai d’olio con la farina e mescolate a fuoco basso, poi iniziate ad aggiungere gradualmente il latte tiepido, avendo cura di non formare grumi (usate una frusta). Salate, unite un pizzico di noce moscata e, sempre continuando a mescolare, portate lentamente a bollore. La besciamella sarà pronta quando inizierà ad ispessirsi.
Componete poi le lasagne: in una pirofila alternate uno strato di pasta (quella che ho utilizzato io prevedeva un pre ammollo dipochi minuti in acqua tiepida) ad uno di besciamella, poi cospargete con le verdure, e così via fino ad esaurire tutti gli ingredienti. Terminate con uno strato di besciamella e verdure.
Infornate a 185° per circa 20 minuti, fino a che la pasta sarà ben cotta e la superficie croccante.

Lasagne con carciofi e porcini

 

Buon appetito!

 

Contorno di carciofi e topinambur

I carciofi sono una delle verdure che preferisco cucinare (e mangiare!). Ho pensato di abbinarli ai topinambur, che li richiamano nel sapore, e a un formaggio saporito che ne esalti il gusto. Il risultato è un contorno di verdure davvero squisito!

Ingredienti per 6 persone:
3 carciofi
500 gr di topinambur
150 gr di scamorza affumicata
1/2 bicchiere di vino bianco
olio evo
sale
pepe
prezzemolo

Procedimento:
Sbucciate i topinambur (con il pelapatate è più semplice di quel che sembra) e tagliateli in piccoli pezzi. Mondate i carciofi, poi affettate i gambi della dimensione dei topinambur e tagliate il resto del carciofo sottilmente.
Fate cuocere il topinambur per circa 5 minuti in acqua bollente salata. In una padella fate scaldare un goccio d’olio evo, poi unite i carciofi e i topinambur precedentemente sbollentati. Fate rosolare un paio di minuti, poi sfumate con il vino bianco. Lasciate evaporare l’alcool, poi salate, pepate e aggiungete un bicchiere d’acqua calda. Coprite con il coperchio e lasciate cuocere per circa 20/25 minuti, aggiungendo acqua se necessario. Le verdure dovranno risultare tenere ma ancora consistenti.
Quando le verdure saranno pronte, aggiungete la scamorza tagliata a piccoli quadratini, del prezzemolo a piacere e mescolate bene. Mettete il tutto in una pirofila e infornate per circa 15 minuti, fino a che la scamorza si sarà completamente sciolta. Consiglio di servirlo tiepido, ma vi garantisco che anche freddo è squisito!

Contorno di carciofi e topinambur

Buon appetito!

Carciofi farciti

Avevo già pubblicato una ricetta dei carciofi ripieni, ma questa è una variante altrettanto gustosa e più leggera!

Ingredienti per 2 persone:
2 carciofi romaneschi piuttosto grandi
1 patata bollita
20 capperi dissalati
30 gr di grana padano
prezzemolo
olio evo
sale
pepe
il succo di mezzo limone
1/2 bicchiere di vino bianco

Procedimento:
Mondate i carciofi privandoli delle foglie più esterne e delle punte. Lasciate attaccato il gambo al carciofo, eliminando la parte esterna con un pelapatate. Tagliate il carciofo a metà nel senso della lunghezza e togliete il fieno interno.
Mettete i carciofi in una ciotola con acqua e limone.
Portate a ebollizione in una pentola abbondante acqua salata e fate bollire i carciofi per circa 15 minuti: devono risultare teneri ma non troppo, altrimenti si rompono.
Nel frattempo preparate la farcitura: in un mixer frullate il grana, i capperi, il prezzemolo con un goccio abbondante d’olio. Unite a questo composto la patata schiacciata con una forchetta, sale e pepe. Aggiungete olio se necessario per ottenere un composto morbido e compatto.
Posizionate i carciofi in una teglia e farciteli con il composto. Cospargeteli con un filo d’olio e bagnateli con un goccio di vino bianco.
Infornate a 200° per circa 15/20 minuti, fino a  che la superficie risulterà dorata.

Carciofi farciti

Buona appetito!

 

Padellata di carciofi e patate

Un contorno semplicissimo ma di grande gusto!

Ingredienti per 2 persone:
3 carciofi
4 patate medie
1/2 cipolla ramata
sale
pepe
prezzemolo
olio evo

Procedimento:
Mondate i carciofi come già spiegato qui. Pelate le patate e tagliate entrambe le verdure in pezzi regolari.
In una padella lasciate rosolare la cipolla affettata sottilmente con un goccio abbondante d’olio. Dopo qualche minuto aggiungete patate e carciofi, un mestolo d’acqua calda e lasciate cuocere a fuoco medio con il coperchio. Salate, pepate e mescolate di tanto in tanto. Quando le verdure saranno morbide (ci vorranno almeno 30 minuti, variabili in base alla grandezza delle verdure), togliete dal fuoco e completate con una spolverata di prezzemolo tritato.


Buon appetito!

Scialatielli con carciofi e funghi porcini

Gli scialatielli sono una delle mie paste fresche preferite in assoluto ed era da un pò di mesi che non li preparavo, così stamattina ho rimediato a questa mia mancanza. Come condimento ho deciso di utilizzare carciofi e funghi, un’accoppiata davvero gustosa!

Ingredienti per 3 persone:
150 gr di farina 00
150 gr di farina di grano duro
150 gr di latte di soia
15 gr di grana padano grattuggiato
1 cucchiaio abbondante di prezzemolo
1 carciofo piuttosto grande
1 manciata di funghi porcini secchi ammollati in acqua calda
1 spicchio d’aglio
1/2 bicchiere di vino bianco
olio evo
pepe nero
sale

Procedimento:
Per prima cosa preparate la pasta: unite le farine, due cucchiaini di sale fino, un goccio abbondante di olio, una spolverata di pepe nero, il prezzemolo tritato, il formaggio e il latte. Impastate bene fino ad ottenere un panetto morbido ed elastico, che non appiccichi alle mani. Lasciatelo riposare almeno mezz’ora avvolto in un canovaccio.
Nel frattempo pulite il carciofo: togliete le foglie esterne, tagliate le punte più dure, spelate il gambo, dividete il carciofo in 4 e togliete il fieno interno. A questo punto affettate sottilmente il carciofo con il suo gambo e mettetelo a rosolare in una padella con un goccio d’olio e lo spicchio d’aglio. Dopo pochi minuti sfumate con il vino bianco. Quando il vino sarà completamente evaporato aggiungete i funghi e un mestolo dell’acqua in cui li avete fatti rinvenire. Salate, pepate e lasciate cuocere circa 15 minuti, fino a quando i carciofi saranno teneri ma non sfatti.
Prendete il panetto di pasta e stendetelo su un piano infarinato utilizzando il mattarello. Deve risultare una sfoglia non troppo sottile. Con l’aiuto di un coltello affilato ricavate delle specie di tagliatelle lunghe circa 10 cm e mettetele man mano su un vassoio infarinato.
Portate ad ebollizione abbondante acqua calda salata, buttate gli scialatielli e cuoceteli per circa 4/5 minuti. Scolateli direttamente nel condimento e lasciateli insaporire qualche instante. Terminate con una spolverata di formaggio grattuggiato.

Buon appetito!

Pasta con carciofi e formaggio cremoso

Un’ idea per un primo piatto semplice ma sfizioso!

Ingredienti per 2 persone:
180 gr di pasta
100 gr di formaggio cremoso o ricotta
1 carciofo grande
1 spicchio d’aglio
1/2 bicchiere di vino bianco
pepe
prezzemolo
curcuma
peperoncino
sale
olio evo

Procedimento:
Con un coltello pulite il gambo del carciofo e togliete le foglie più esterne. Mettete dunque il carciofo a bollire in acqua leggermente salata per circa 15 minuti, o comunque finchè il gambo risulterà tenero. A questo punto scolate il carciofo conservandone l’acqua, tagliate il gambo a pezzetti e mettetelo da parte; togliete poi le foglie più coriacee, che potrete mangiare intingendole in un semplice pinzimonio di olio, sale e pepe. Dopo queste operazioni vi resterà solo il cuore del carciofo: tagliatelo in 4 spicchi e togliete le parti spinose e il “fieno” che si trova nel centro del carciofo. In una padella lasciate rosolare lo spicchio d’aglio con un goccio d’olio, aggiungete il gambo a pezzetti e il cuore di carciofo affettato finemente. Sfumate con il vino bianco e lasciate evaporare l’alcol. A questo punto salate, pepate e lasciate insaporire per circa 10 minuti, aggiungendo un mestolo dell’acqua in cui avevate bollito il carciofo.
In una pentola portate a bollore abbondante acqua salata e mettete a cuocere la pasta.
In una ciotola amalgamate il formaggio cremoso con un cucchiaio abbondante di curcuma, prezzemolo, peperoncino, sale e un goccio di acqua di cottura del carciofo. Scolate la pasta al dente direttamente nella ciotola, mescolate bene e impiattate aggiungendo sopra i carciofi saltati.

Buon appetito!