Pasta integrale con cavolfiore e olive

Una ricetta semplicissima che ha il solo scopo di far trionfare il gusto eccezionale del cavolfiore biologico che avevo a disposizione. Sono dell’idea che quando si hanno materie prime così d’eccellenza, è inutile mescolarle a decine di ingredienti o nasconderle in preparazioni complesse.

Ingredienti per 4 persone:
400 g di pasta integrale
1 cavolfiore (io avevo un cavolfiore verde)
1/4 di cipolla rossa
12 olive taggiasche sottolio (o altre olive nere saporite)
1 cucchiaio di capperi dissalati (vanno bene anche quelli sottaceto)
olio evo
sale
lievito alimentare in scaglie (opzionale)

Procedimento:
Per prima cosa private il cavolfiore delle foglie esterne e della base coriacea, poi lessatelo in acqua calda leggermente salata per circa 10/15 minuti, o comunque fino a che sarà molto morbido.
Pulite la cipolla e affettatela sottilmente, poi prendete una padella, versatevi un goccio generoso d’olio, la cipolla, una dozzina di olive e un cucchiaio colmo di capperi. Fate rosolare per circa 4/5 minuti a fuoco basso, in modo che la cipolla diventi tenera.
A quel punto unite il cavolfiore precedentemente lessato e sminuzzato grossolanamente e fate cuocere ancora qualche minuto, aggiustando di sale.
Nel frattempo cuocete la pasta al dente e poi fatela mantecare con il sugo in padella per un minuto, in modo che gli ingredienti leghino tra loro. Se vi piace terminate con una spolverata di lievito alimentare, oppure del pepe appena tritato.
Pasta integrale con cavolfiore e olive

Buon appetito!

Annunci

Torta salata con cavolfiore e funghi Portobello

Come ben sapete la maggior parte della verdura e della frutta che utilizzo vengono dalla cassetta biologica di CortoBio, anche se qualche volta integro con altri ingredienti che compro o dal fruttivendolo o al supermercato. La scorsa settimana ho trovato all’ esselunga i funghi portobello, che mi incuriosivano molto visto che sono un ingrediente ricorrente in diversi libri di cucina vegana, specie d’oltreoceano. Per chi non li avesse mai visti, sono degli enormi funghi champignon, carnosi e ideali per essere grigliati, arrostiti o cucinati ripieni.
Se non li trovate, potete tranquillamente utilizzare i funghi champignon, il risultato al palato sarà molto simile all’originale!

Ingredienti:
1 confezione di pasta sfoglia vegetale
1 cavolfiore di medie dimensioni
3 funghi portobello (o 15 champignon)
1 spicchio d’aglio
1 cucchiaio di lievito di birra in scaglie
latte di riso qb
4 cucchiai di pangrattato
prezzemolo
olio evo
sale
pepe

Procedimento:
Lessate il cavolfiore, privandolo delle foglie. Una volta cotto, tagliatelo a pezzi grossolanamente e fatelo insaporire in padella con un goccio d’olio e lo spicchio d’aglio. Salate e pepate e fate cuocere un paio di minuti. Trascorso questo tempo eliminate l’aglio e frullate il cavolfiore con il lievito, prezzemolo a piacere e il pangrattato, aggiungendo un goccio di latte se necessario: dovete ottenere un composto liscio e non troppo liquido. Assaggiate ed eventualmente aggiustate di sale.
Mettete la pasta sfoglia in una tortiera foderata con carta forno e bucherellate il fondo con una forchetta. Cospargete con un velo di pangrattato e riempite con il composto di cavolfiore. Lavate velocemente i funghi portobello, eliminate i residui di terra con un fglio di carta assorbente e affettateli sottilmente. Metteteli in una ciotola e conditeli con un goccio d’olio, sale e pepe. Mescolateli bene e disponeteli sulla superficie della torta salata, cercando di non sovrapporli troppo. Infornate in forno già preriscaldato a 200° per circa 20/25 minuti, o comunque fino a che la pasta sfoglia acquisirà un bel colore dorato. Servite tiepida o fredda.

torta salata con cavolfiore e funghi portobello

Buon appetito!

Farro con cavolfiore e pesto di sedano

Un piatto completo dal gusto delicato e piacevole, esaltato da un pesto di foglie di sedano, economico e anti-spreco!

Ingredienti per 4 persone:
360 g di farro
1 cavolfiore piccolo
1 tazza di foglie di sedano
50 g di anacardi al naturale (già ammollati in acqua per un paio d’ore)
1 spicchio d’aglio
prezzemolo
sale
olio evo
pepe nero

Procedimento:
Lavate il cavolfiore, eliminate le foglie e la parte più dura del gambo (usatele per una zuppa) e tagliatelo a piccoli pezzi. In una padella mettete un goccio d’olio e lo spicchio d’aglio, unite il cavolfiore e lasciate rosolare un paio di minuti. Salate, aggiungete mezzo bicchiere di acqua calda e lasciate cuocere una decina di minuti, fino a che il cavolfiore sarà morbido. Al termine unite prezzemolo a piacere.
Nel frattempo fate lessare il farro il tempo necessario e scolatelo al dente. Mescolate il farro con il cavolfiore.
Lavate le foglie di sedano e frullatele con gli anacardi, sale, pepe, 5/6 cucchiai di olio e un goccio d’acqua (regolatevi in base alla consistenza, aggiungendone poca per volta). Dovete ottenere un pesto omogeneo.
Servite il farro accompagnandolo con un generoso cucchiaio di pesto di sedano. Consiglio di servirlo tiepido per esaltarne i sapori.

farro con cavolfiore e pesto di foglie di sedano

Buon appetito!

Tortino di broccoli e cavolfiore

Non sapevo bene che titolo dare a questa ricetta, che è una via di mezzo tra uno sformato, un tortino e una frittata, ma la cosa veramente importante da dire è che si tratta di un piatto squisito!

Ingredienti per 6 persone:
1 cespo di broccoli
1 cavolfiore piccolo
4 uova
1/2 panini raffermi (io ho usato 1/2 baguette)
100 gr di formaggio morbido tipo Casera o Pizzoccherino
1 mozzarella
150 ml di latte
sale
pepe
1 noce di burro

Procedimento:
Dividete i broccoli e il cavolfiore in cimette e tagliate i gambi a fettine sottili. Fateli cuocere in abbondante acqua salata per circa 15/20 minuti, fino a che tutte le verdure saranno tenere. In una ciotola sbattete le uova con il latte, i formaggi tagliati a pezzetti, un pizzico di sale e pepe a piacere.
Scolate le verdure e lasciate raffreddare, poi unitele al composto di uova e mescolate.
Foderate uno stampo da forno con la carta forno, poi distribuite sul fondo dei fiocchetti di burro. Adagiatevi sopra delle fette di pane dello spessore di circa 1,5 cm, fino a foderare tutta la tortiera. Versate sopra il composto di uova con le verdure e mettete in forno già caldo a 200° per circa 20 minuti, fino a che la superficie sarà gratinata. Rovesciate il tortino su un piatto da portata e eliminate la carta forno. E’ buono sia caldo che freddo.

Sformato di broccoli e cavolfiore

Buon appetito!

Purè di cavolfiore con bocconcini di seitan

Siamo ormai in piena stagione invernale e questo significa abbondanza di cavolfiori, verza, broccoli, cavolo riccio & Co. Fortunatamente tutti in famiglia amiamo questo genere di ortaggi, che oltre ad essere buoni fanno anche un gran bene!
La ricetta di oggi nasce dalla necessità di cucinare un cavolfiore in maniera semplice e veloce, ma senza rinunciare al gusto!

Ingredienti per il purè (4 persone):
1 cavolfiore
50 gr di panna vegetale
100 ml di latte di riso o soia
zenzero (opzionale)
pepe
prezzemolo
sale
olio evo

Ingredienti per il seitan (4 persone):
360 gr di seitan al naturale
farina di semola di grano duro QB
1 rametto rosmarino
5/6 foglie di salvia
olio evo
sale

Procedimento:
Lavate il cavolfiore ed eliminate il fusto e le foglie. Mettete le cimette a bollire in acqua salata per circa 15 minuti, fino a che saranno tenere. Passatele al passaverdura o con uno schiacciapatate (con il secondo il risultato sarà più “rustico”, come nel mio caso). In una padella mettete un goccio d’olio e la purea di cavolfiore, la panna, il latte, un pizzico di zenzero, sale e pepe. Mescolate a fuoco medio per qualche minuto, fino a che il latte si sarà ben amalgamato alle verdure (potrebbe servirvi altro latte, dipende dalla grandezza del cavolfiore). Terminate con abbondante prezzemolo tritato.
Il seitan va semplicemente tagliato a pezzetti, infarinato e fatto saltare in una padella antiaderente con un goccio d’olio, il rosmarino e la salvia per 5/6 minuti a fuoco alto, mescolando spesso in modo che tutti i lati diventino croccanti. Salate a fine cottura e servite con il purè.

Seitan in padella con purè di cavolfiore

Buon appetito!

Frittata di spaghetti e cavolfiore

La frittata di pasta è un piatto tipico della cucina del riciclo. E’ un’idea per utilizzare eventuale pasta avanzata, da arricchire con ingredienti a vostro piacimento. Ecco il mio suggerimento “di stagione”!

Ingredienti per 3 persone:
200 gr di spaghetti
1 cavolfiore
2 uova
50 gr di provola affumicata
2 cucchiai di grana gratuggiato
sale
pepe
timo
olio evo

Procedimento:
In una pentola con abbondante acqua salata mettete a lessare il cavolfiore, precedentemente lavato e diviso in cimette. Se non avete pasta avanzata, fate cuocere gli spaghetti insieme al cavolfiore, avendo cura di calcolare bene i tempi di cottura: sia la verdura che la pasta andranno scolate al dente.
In una ciotola capiente sbattete le uova con il grana, sale, pepe, timo e la scamorza tagliata in piccoli quadratini.
Prendete una padella antiaderente e mettetevi un goccio d’olio. Fatela scaldare bene. Nel frattempo unite la pasta e il cavolfiore nella ciotola con le uova, amalgamate bene e versate il tutto nella padella. Compattate la frittata e lasciatela cuocere per circa 4/5 minuti per lato: deve crearsi una crosticina croccante. Si può servire sia tiepida che fredda, ottima anche il giorno dopo.

Frittata di spaghetti e cavolfiore

Buon appetito!

Insalata di cavolfiore

Dal momento che in questi mesi è facile trovare il cavolfiore nella cassetta, ho pensato di darvi l’idea più semplice del mondo per cucinarlo!

Ingredienti:
1 cavolfiore
olive verdi denocciolate
2 uova
50 gr di formaggio a vostro scelta (io ho utilizzato una formagella delicata.
prezzemolo
olio evo
sale
pepe nero

Procedimento:
Fate lessare il cavolfiore intero in abbondante acqua leggermente salata. Fate bollire le uova per circa 8 minuti in modo che siano belle sode. Tagliate il formaggio a cubetti.
Scolate il cavolfiore e tagliatelo a piccoli pezzi irregolari, poi mettetelo in una ciotola capiente con le olive, il formaggio e le uova sbriciolate. Condite con olio, sale, prezzemolo e pepe.
E’ ottimo servito tiepido. Se vi piace potete condirlo con maionese o un’altra salsa a vostro gusto.

Insalata di cavolfiore

Buon appetito!

 

Insalata tiepida di cavolfiore e peperoni

Pochi ingredienti per un piatto leggero e gustoso!

Ingredienti per 2 persone
2 cavolfiori primaverili (piccoli e teneri)
2 peperoni rossi
1 spicchio d’ aglio
prezzemolo
olio evo
sale
pepe

Procedimento
Tagliate i peperoni in 4 spicchi, togliete i semi, i filamenti bianchi e i piccioli. Lavateli bene e poi, utilizzando una bistecchiera ben calda, grigliateli fino a che la buccia risulterà annerita. A quel punto toglieteli dal fuoco, lasciateli raffreddare e con l’aiuto di un coltello grattate via la buccia, in modo da renderli piu’ digeribili. mettete queste falde di peperone in un contenitore con un goccio abbondante d’ olio, sale e prezzemolo tritato. Lasciate macerare per alcune ore.
Togliete le foglie ai cavolfiori e tagliatele a pezzetti piccoli. mettete i cavolfiori a bollire in acqua salata per circa 10 minuti: devono rimanere belli sodi. Nel frattempo in una padella versate un goccio d’olio, aggiungete l’aglio e le foglie dei cavolfiori a pezzetti, lasciateli cuocere pochi minuti a fuoco vivace e poi unite i peperoni tagliati a listarelle. Lasciate cuocere 2/3 minuti e aggiustate di sale. A questo punto disponete le verdure nel piatto e adagiatevi sopra il cavolfiore condito con un filo d’olio e pepe.

Buon appetito!

Frittata al forno con cavolfiore

Non avevo mai fatto una frittata al forno, nè tantomeno una frittata con il cavolfiore. Il risultato è stato superiore alle aspettative: un piatto delicato e leggero, di velocissima esecuzione!

Ingredienti per 4 persone:
4 uova
2 piccoli cavolfiori con le foglie
4 cucchiai di provola dolce grattuggiata
1 cucchiaio di grana grattuggiato
1/2 bicchiere di latte di soia
sale
pepe

Procedimento:
Lavate i cavolfiori e metteteli a bollire in abbondante acqua salata, per circa 15 minuti. Devono risultare teneri ma non sfatti. A quel punto scolateli e tagliateli a metà.
In una ciotola sbattete le uova con la provola, il latte, sale e pepe.
Mettete i cavolfiori in una pirofila, ricopriteli con il composto di uova e spolverate con il grana e una macinata di pepe.
Infornate a 180° per circa 10 minuti: le uova devono risultare rapprese e i cavolfiori gratinati.


Buon appetito!

Gratin filante di broccoli e cavolfiore

Domani è il grande e temuto giorno: dopo 9 mesi di vita da mamma 24 ore su 24 tornerò al lavoro! Sicuramente il blog risentirà di questo cambiamento, visto che non avrò più così tanto tempo per cucinare… Proprio per questo motivo negli ultimi giorni mi sono dedicata molto alla cucina, preparando diversi piatti che man mano metterò sul sito!
Uno di questi è proprio la ricetta che vi sto presentando: un modo elegante e gustoso di presentare cavolfiore e broccoli, ideale come contorno ma anche come piatto unico, accompagnato magari da un’insalata mista.

Ingredienti per 4/6 persone:
1/2 cavolfiore
1  broccolo
500 ml di latte di soia
30 gr di burro
30 gr di farina di riso (o farina 00)
50 gr di formaggio grattuggiato tipo grana padano
1 mozzarella
5 cucchiai di pangrattato
prezzemolo
basilico
pepe nero
sale
olio evo

Procedimento:
Dividete il cavolfiore e il broccolo in cimette, lavatele e mettetele a bollire in abbondante acqua salata per circa 10 minuti. Devono risultare al dente.
In un pentolino fate sciogliere il burro e aggiungetevi la farina, mescolate bene e unite il latte di soia a filo, avendo cura di continuare a mescolare con una frusta in modo che non si formino grumi. Salate, pepate e, nel momento in cui la besciamella inizierà ad ispessirsi, aggiungete il formaggio grattuggiato, un cucchiaio di prezzemolo tritato e uno di basilico. 
Scolate le cimette e mettetele in una pirofila, ricopritele con la besciamella e cospargete con il pangrattato, una macinata di pepe e un goccio d’olio. Infornate a 200° per circa 15 minuti, poi estraete la pirofila e inserite la mozzarella a pezzetti tra le cimette di cavolfiore e broccoli (aggiungendola a metà cottura resterà più filante). Lasciate in forno altri 15 minuti e servite.

Buon appetito!