Gnocchetti con cime di rapa e scalogno

Inauguriamo il nuovo anno con una ricetta che ha come ingrediente principale le cime di rapa, elette a maggioranza come ortaggio preferito dalla nostra famiglia nel 2015! Pizza con cime di rapa, pasta con cime di rapa, minestra con cime di rapa, risotto con cime di rapa, farinata con cime di rapa….. mancavano giusto gli gnocchi! In questo caso ho utilizzato delle chicche di patate tricolori già pronte, ma se pianificate questo piatto per tempo potete anche cimentarvi nella preparazione degli gnocchetti. Vi assicuro che il piatto finito non vi farà sentire la mancanza di formaggio o altri ingredienti, perché risulterà ricco di sapore, ben amalgamato e delizioso!

Ingredienti per 4 persone:
800 g di gnocchetti
400 g di cime di rapa
2 scalogni
1 cucchiaio di triplo concentrato di pomodoro
200 g di polpa di pomodoro
olio evo
sale
peperoncino (opzionale)
lievito alimentare in scaglie (opzionale)

Procedimento:
Per prima cosa pulite le cime di rapa: per questa ricetta servono solo le foglie, quindi dovrete eliminare le parti più dure (usatele per un minestrone). Fate cuocere le foglie in acqua bollente salata per circa 5 minuti: devono risultare tenere. Scolatele e sminuzzatele con una mezzaluna o un grosso coltello.
Togliete la buccia agli scalogni e affettateli sottilmente, poi metteteli in una padella con 4 cucchiai d’olio e fateli rosolare a fuoco basso per circa 4/5 minuti, fino a che diventeranno trasparenti. A questo punto aggiungete le cime di rapa sminuzzate, la polpa di pomodoro, il triplo concentrato, aggiustate di sale e proseguite la cottura per circa 10 minuti, mescolando spesso e aggiungendo, se necessario, un goccio d’acqua calda.
Fate cuocere gli gnocchi e, una volta venuti a galla, trasferiteli nella padella del condimento. Se vi piace aggiungete peperoncino e lievito in scaglie e amalgamate bene il tutto. Servite ben caldi.

gnocchi con cime di rapa e scalogno

Buon appetito!

Gnocchi alla rucola, aglio, olio e peperoncino

La rucola che ho trovato nella cassetta bio è ben diversa da quella  a cui siamo solitamente abituati: le foglie sono più piccole, il gusto più intenso e i gambi decisamente coriacei. Mi piaceva l’idea di utilizzarla per preparare degli gnocchi di patate dal condimento semplice ma deciso: aglio, olio e peperoncino!

Ingredienti per 3/4 persone:
6 patate medie
1 mazzo di rucola “selvatica”
farina qb
1 spicchio d’aglio (io avevo l’aglio fresco, ne ho usato un piccolo pezzo)
peperoncini secchi
sale
olio evo

Procedimento:
Lessate le patate, pelatele e passatele allo schiacciapatate. Pulite la rucola separando le foglie dai gambi più duri e fatela sbollentare un paio di minuti in acqua leggermente salata. Scolatela, strizzatela bene per eliminare l’acqua in eccesso e frullatela finemente. Unite alle patate un pizzico di sale, la rucola frullata e farina quanto basta per ottenere un composto non appiccicoso e facilmente lavorabile. Su un piano infarinato formate dei “bastoncini” e tagliateli in piccoli tocchetti, che trasferirete su un vassoio spolverato di farina.
In una padella capiente mettete abbondante olio extravergine, lo spicchio d’aglio e peperoncino a piacere. Fate cuocere a fiamma bassa per alcuni minuti, in modo che l’olio prenda sapore.  Cuocete gli gnocchi in abbondante acqua salata e, una volta venuti a galla, scolateli nella padella con il condimento e fateli insaporire per alcuni istanti a fuoco acceso.

Gnocchi di patate e rucola aglio olio e peperoncino
Buon appetito!

Gnocchi allo zafferano con carciofi e topinambur

Il primo piatto della domenica (che pubblico di mercoledì sera…), quando si ha più tempo per cucinare e, soprattutto, per ripulire la cucina! Il connubio carciofi e topinambur è un classico, uniteli a dei delicati gnocchi allo zafferano e la buona riuscita della ricetta è assicurata!

Ingredienti per 4 persone:
6 patate grandi
2 carciofi
200 g di topinambur
10 cm di porro (la parte bianca)
1 bustina di zafferano
100 ml di crema di riso
farina 1 qb
sale
olio evo
pepe

Procedimento:
Lessate le patate, pelatele e schiacciatele con una forchetta. Unite alle patate una presa di sale, una bustina di zafferano e farina quanto basta per ottenere un composto non appiccicoso e facilmente lavorabile. Su un piano infarinato formate dei “bastoncini” e tagliateli in piccoli tocchetti, che trasferirete su un vassoio spolverato di farina.
Pelate i  topinambur, tagliateli a pezzi grandi circa come gli gnocchi e lessateli 10/15 minuti in acqua leggermente salata, fino a che saranno morbidi. Mondate i carciofi e tagliateli finemente, così come il porro. Fate rosolare il porro alcuni istanti in una padella con un goccio d’olio, poi unite i carciofi e fate cuocere per circa 10 minuti. Aggiungete i topinambur precedentemente lessati, salate e fate cuocere per altri 5 minuti. Al termine della cottura unite la crema di riso. Fate cuocere gli gnocchi in abbondante acqua salata e, una volta venuti a galla, scolateli nella padella con il condimento. Serviteli ben caldi.

Gnocchi allo zafferano con carciofi e topinambur

Buon appetito!