Torta alle 2 creme

L’idea di questo dolce mi è venuta pensando a 2 preparazioni che da vegetariana mi piacevano molto: la torta di budino e il tiramisù. Il risultato in realtà è molto diverso da entrambi i dolci che volevo evocare, ma resta comunque una ricetta golosa per un dolce freddo al cucchiaio. Spero vi piaccia come è piaciuta a noi!

Ingredienti per 6-8 persone:
300 g di biscotti secchi vegan
350 ml di latte di riso (crema 1) + 1 tazzina (crema 2)
200 ml di panna vegetale da montare
100 g di cioccolato fondente
2 cucchiai di zucchero
6 tazzine di caffè leggermente zuccherato
3 cucchiai di farina di riso
3 cucchiai di cocco rapè
1 cucchiaino di burro di cocco (se non l’avete potete ometterlo, non credo sia fondamentale per la ricetta)

Procedimento:
In un pentolino mettete un cucchiaino di burro di cocco e lasciatelo sciogliere a fiamma bassa, poi unite la farina di riso e un goccio di latte. Mescolate con una frusta e, una volta amalgamati, unite gradualmente il restante latte di riso (ad eccezione della tazzina che va nella seconda crema), sempre mescolando. Unite dunque lo zucchero e il cioccolato tritato grossolanamente e fate cuocere fino a che la crema si ispessirà (tipo budino). Se la crema dovesse risultare troppo liquida, aggiungete ancora un cucchiaino di farina di riso; se dovesse risultare troppo compatta, stemperatela con un  goccio di latte. Fatela raffreddare.
In una ciotola montate poi la panna con il cocco e la tazzina di latte che avete tenuto precedentemente da parte (sia la panna che il latte devono essere freddi di frigo), in modo che la crema sia morbida. Se la panna non era già zuccherata, unite un cucchiaio di zucchero.
A questo punto potete montare il dolce: alternate uno strato di biscotti imbevuti nel caffè a uno di crema al cioccolato e uno di panna, fino ad esaurire gli ingredienti. Alla fine cospargete il dolce con una spolverata di cocco o cacao. Mettete in frigorifero fino al momento di servirlo. Vi consiglio di prepararlo il giorno prima.

IMG_20170319_130542

Buon appetito!

Annunci

Pasta fresca colorata con porri e asparagi

In una famiglia con due bimbe femmine le richieste di oggetti, vestiti e cibi rosa non mancano di certo! Questo piatto nasce per accontentare le piccole di casa, che volevano mangiare qualcosa di rosa e con gli asparagi (non sono proprio di stagione, ma facciamo uno strappo alle regole!). E’ stato talmente un successo che condivido subito la ricetta!

Ingredienti per 4/6 persone:
PER LA PASTA
600 g di farina 0
1 barbabietola piccola
olio evo
sale
latte di riso non zuccherato qb (potete usare anche l’ acqua ma io preferisco il latte per questo tipo di pasta)
PER IL CONDIMENTO
300 g di asparagi surgelati lessati
1 porro piccolo
100 ml di panna di soia (o altra panna vegetale)
1 busta di zafferano
prezzemolo
sale
olio
lievito alimentare (opzionale)

Procedimento:
Per prima cosa fate lessare la barbabietola e, una volta pronta, sbucciatela e frullatela con un bicchiere di latte vegetale. Su una spianatoia preparate la farina e impastatela con la barbabietola frullata, 2 prese di sale, 2 cucchiai di olio e latte qb per ottenere un panetto senza grumi, elastico e non appiccicoso. Considerate che dovrete impastare per almeno una decina di minuti: più la lavorerete più risulterà elastica e lavorabile. Avvolgete il panetto di pasta in un canovaccio e mettetelo in frigo per almeno 30 minuti.
Nel frattempo pulite e tagliate sottilmente la parte bianca del porro. Fatelo rosolare in una padella con un goccio d’olio per alcuni minuti, fino a che il porro sarà morbido. A quel punto unite gli asparagi già lessati e tagliati a piccoli pezzi (ad eccezione delle punte che potete lasciare integre). Salate e lasciate cuocere per una decina di minuti, aggiungendo un mestolo di acqua calda al bisogno. Trascorso questo tempo unite la panna e lo zafferano e amalgamate bene. Poi spegnete il fuoco.
Prendete la pasta dal frigo e stendetela sottilmente con l’aiuto di un mattarello: dovete ottenere una sfoglia di massimo 2 mm di spessore. Infarinatela bene, arrotolatela e tagliatela a striscioline della larghezza di 3 mm. Srotolate la pasta e mettetela su un vassoio infarinato, in modo che non si attacchi.
Cuocete la pasta in abbondante acqua bollente salata per circa 1 minuto (assaggiatela per sicurezza, comunque cuocerà molto velocemente essendo pasta fresca). Versate la pasta scolata nella padella con il condimento, fate amalgamare un minuto a fuoco vivace e spolverate con prezzemolo e lievito alimentare a piacere.

Pasta fresca alle barbabietole, porri e asparagi

Buon appetito!