Polpette di cime di rapa e patate

Oggi vi propongo delle ottime polpette, sostanziose e saporite!

Ingredienti per 10/12 polpette:
1 mazzo di cime di rapa
2 patate lessate (circa 250 g)
1/2 cipolla
pangrattato qb
2 cucchiai di farina di ceci
olio evo
sale

Procedimento:
Togliete la base più dura alle cime di rapa, lavatele e fatele lessare in pentola a pressione per circa 10 minuti dal fischio: dovranno essere molto tenere.
Nel frattempo tagliate sottilmente la cipolla e fatela rosolare in una padella con un goccio d’olio. Quando la cipolla, dopo alcuni minuti, sarà morbida, aggiungete le cime di rapa, salate e lasciate cuocere ancora un paio di minuti.
Una volta raffreddate, frullate le cime di rapa in modo da ottenere un composto liscio, che unirete alle patate schiacciate con lo schiacciapatate. Mescolate bene, unite la farina di ceci e pangrattato quanto basta per ottenere un composto lavorabile, a cui darete la forma delle polpette (fatele della grandezza che preferite).
Passate le polpette nel pangrattato e disponetele in una teglia da forno precedentemente unta d’olio. Spennellate anche la superficie delle polpette con un filo d’olio e infornate in forno già caldo a 180 gradi per circa 25/30 minuti, avendo cura di girare le polpette a metà cottura. Quando avranno una crosticina croccante e dorata saranno pronte.
Io le ho accompagnate con un sugo di pomodori e basilico, molto semplice. Sono ottime anche in un panino con insalata e maionese!

polpette di cime di rapa e patate

Buon appetito!

Annunci

Polpette di funghi pleurotus

Io adoro i funghi pleurotus, quindi quando ho visto la cassetta di questa settimana ho subito pensato a come cucinarli. Ho deciso di provare a farne delle polpette, in modo che anche mia figlia potesse apprezzarli: detto, fatto! Ecco la ricetta, vi assicuro che sono buonissime!

Ingredienti per circa 16 polpette:
800 gr di funghi pleurotus
150 gr di pane raffermo
80 gr di farina +  farina per la panatura
150 ml di latte vegetale (riso o soia)
prezzemolo tritato
1 spicchio aglio
sale
pepe
olio di semi per friggere

Procedimento:
Pulite i funghi lavandoli accuratamente ed eliminando la base più dura, poi tritateli grossolanamente. Mettete un goccio d’olio in una padella con lo spicchio d’aglio leggermente schiacciato e, dopo pochi istanti, aggiungete i funghi, sale, pepe e lasciate cuocere per circa 15 minuti, fino a che non avranno perso la loro acqua.
Nel frattempo grattugiate metà del pane e l’altra metà tagliatela in piccoli pezzi (circa mezzo cm). Mettete i pezzi di pane nel latte, in modo che si ammollino. Mettete i funghi in una ciotola (eliminate l’aglio), unite il pangrattato, il pane a pezzetti con il latte, la farina, un pizzico di sale e abbondante prezzemolo tritato. Amalgamate bene il tutto: dovete ottenere un composto malleabile con cui formare le vostre polpette.  Potrebbe essere necessario aggiungere latte se il composto dovesse risultare troppo duro o, al contrario, altro pangrattato. Formate delle polpette della dimensione di una prugna (per non fare attaccare il composto alle mani, bagnatele con dell’acqua), poi passatele nella farina e schiacciatele leggermente.
Cuocetele in abbondante olio caldo, rigirandole di tanto in tanto fino a completa doratura. Scolatele su carta assorbente, salate e servite subito.

Polpette di funghi pleurotus

Buon appetito!

Polpette di spinaci e ricotta

Le polpette sono il classico piatto che si prepara  quando si hanno degli avanzi da smaltire: stamattina dal mio frigorifero sono spuntati un pò di spinaci già lessati e mezza confezione di ricotta avanzata dalle pappe della bimba, entrambi giunti quasi al capolinea!  Ecco quindi la ricetta “evita sprechi”, che comunque ha il suo perchè in termini di gusto!

Ingredienti per 15 polpette circa:
240 gr di spinaci già lessati
1/2 spicchio d’aglio
125 gr di ricotta
1 uovo
70 gr di pane integrale raffermo
4 cucchiai colmi di farina integrale
sale
pepe
olio per friggere

Procedimento:
Tritate l’aglio e gli spinaci con una mezzaluna e grattuggiate il pane. In una ciotola amalgamate tutti gli ingredienti ottenendo un composto piuttosto morbido. Versate abbondante olio per friggere in una padella adatta e portatelo a temperatura: a questo punto con 2 cucchiai formate delle polpettine e mettetele delicatamente nell’olio, rigirandole di tanto in tanto. Quando sono belle dorate scolatele su un foglio di carta assorbente e salatele leggermente.


Buon appetito!

Polpette di carote, patate e piselli

Lo so, non ditemelo: i piselli non sono di stagione! Faccio mea culpa ma avevo un rimasuglio surgelato che ormai supplicava di essere utilizzato….non lo farò più!!! In compenso queste polpettine sono venute un gran buone!

Ingredienti per 20 polpettine:
2 patate grandi
2 carote
100 gr di piselli surgelati (o quando sarà stagione freschi!)
1/2 cipolla dorata
20 gr di formaggio grattuggiato tipo grana padano
1 uovo
50 gr di farina 00
curcuma
peperoncino
sale
olio per friggere

Procedimento:
Lessate le patate e poi schiacciatele in una ciotola. Pelate le carote e tagliatele a dadini, sbucciate la cipolla e affettatela sottilmente. In una padella portate a bollore dell’acqua leggermente salata e tuffatevi le carote e i piselli per circa 6/7 minuti: devono essere teneri ma non sfatti. 
A questo punto prendete un tegame con un goccio d’olio e fate soffriggere la cipolla per qualche minuto, poi aggiungete le carote e i piselli scolati, salate e insaporite con peperoncino e curcuma. Lasciate cuocere circa 5 minuti aggiungendo un goccio d’acqua nel caso le verdure dovessero asciugarsi troppo.
Versate le verdure nella ciotola con le patate schiacciate, aggiungete l’uovo, il formaggio, un cucchiaio di farina e aggiustate di sale. Mescolate bene in modo da ottenere un composto piuttosto molliccio.
Mettete sul fuoco una padella con abbondante olio per friggere.
Con l’aiuto di 2 cucchiai create delle polpettine di impasto e passatele leggermente nella farina; non preoccupatevi se vi sembrano poco compatte, in cottura prenderanno la consistenza giusta.
Quando l’olio sarà a temperatura friggete le polpette avendo cura che entrambi i lati risultino ben dorati e scolate su carta assorbente. Salate leggermente e servite. Buonissime calde ma anche fredde fanno la loro figura!

Buon appetito!