Peperoni ripieni di bulgur e verdure

Nell’ultima cassetta bio c’erano anche zucchine e peperoni, decisamente in anticipo rispetto al solito, ma comunque molto gradite, dopo l’inverno a base di cavoli e simili! Con quelle verdure, unitamente alle biete, ho preparato un piatto colorato e saporito, che si può gustare sia caldo che freddo. Il bulgur che ho usato era di soia, ma andrà bene qualunque tipo di bulgur, o quinoa o cous cous.

Ingredienti per 4 persone:
200 g di bulgur
12 gambi di biete colorate (gialle e rosse)
2 zucchine
2 peperoni
1 porro
paprika dolce
timo
origano
olio evo
salsa di soia
prezzemolo

Procedimento:
Prendete i peperoni ed eliminate le estremità, poi svuotateli dei semi e tagliateli in cilindri di circa 5 cm di altezza: dovrete ottenerne uno per ogni commensale. Fateli grigliare su una piastra rovente leggermente unta d’olio, avendo cura di rigirarli di tanto in tanto in modo che la cottura sia uniforme. Mettete da parte.
Pulite il porro e tagliatelo sottilmente, poi fatelo rosolare con 4 cucchiai d’olio in una padella capiente. Quando il porro sarà trasparente, aggiungete i gambi di bieta puliti e tagliati a quadratini, le zucchine tagliate della stessa dimensione delle biete, salate e fate cuocere a fuoco sostenuto per circa 10/15 minuti. Verso fine cottura insaporite con paprika, timo, origano e altri aromi a vostro gusto. A fuoco spento aggiungete del prezzemolo fresco tritato.
Nel frattempo lessate il bulgur in abbondante acqua calda salata per il tempo necessario (leggete le istruzioni sulla confezione).
Scolate il bulgur e fatelo saltare a fuoco vivace in padella con le verdure per qualche minuto, in modo che gli ingredienti si amalgamino bene. Aggiungete qualche cucchiaio di salsa di soia per insaporire ulteriormente.
Servite il bulgur dentro i peperoni grigliati. Si può mangiare sia caldo che freddo.

Burgul di soia con verdure croccanti

Buon appetito!

Annunci

Pasta fresca colorata con porri e asparagi

In una famiglia con due bimbe femmine le richieste di oggetti, vestiti e cibi rosa non mancano di certo! Questo piatto nasce per accontentare le piccole di casa, che volevano mangiare qualcosa di rosa e con gli asparagi (non sono proprio di stagione, ma facciamo uno strappo alle regole!). E’ stato talmente un successo che condivido subito la ricetta!

Ingredienti per 4/6 persone:
PER LA PASTA
600 g di farina 0
1 barbabietola piccola
olio evo
sale
latte di riso non zuccherato qb (potete usare anche l’ acqua ma io preferisco il latte per questo tipo di pasta)
PER IL CONDIMENTO
300 g di asparagi surgelati lessati
1 porro piccolo
100 ml di panna di soia (o altra panna vegetale)
1 busta di zafferano
prezzemolo
sale
olio
lievito alimentare (opzionale)

Procedimento:
Per prima cosa fate lessare la barbabietola e, una volta pronta, sbucciatela e frullatela con un bicchiere di latte vegetale. Su una spianatoia preparate la farina e impastatela con la barbabietola frullata, 2 prese di sale, 2 cucchiai di olio e latte qb per ottenere un panetto senza grumi, elastico e non appiccicoso. Considerate che dovrete impastare per almeno una decina di minuti: più la lavorerete più risulterà elastica e lavorabile. Avvolgete il panetto di pasta in un canovaccio e mettetelo in frigo per almeno 30 minuti.
Nel frattempo pulite e tagliate sottilmente la parte bianca del porro. Fatelo rosolare in una padella con un goccio d’olio per alcuni minuti, fino a che il porro sarà morbido. A quel punto unite gli asparagi già lessati e tagliati a piccoli pezzi (ad eccezione delle punte che potete lasciare integre). Salate e lasciate cuocere per una decina di minuti, aggiungendo un mestolo di acqua calda al bisogno. Trascorso questo tempo unite la panna e lo zafferano e amalgamate bene. Poi spegnete il fuoco.
Prendete la pasta dal frigo e stendetela sottilmente con l’aiuto di un mattarello: dovete ottenere una sfoglia di massimo 2 mm di spessore. Infarinatela bene, arrotolatela e tagliatela a striscioline della larghezza di 3 mm. Srotolate la pasta e mettetela su un vassoio infarinato, in modo che non si attacchi.
Cuocete la pasta in abbondante acqua bollente salata per circa 1 minuto (assaggiatela per sicurezza, comunque cuocerà molto velocemente essendo pasta fresca). Versate la pasta scolata nella padella con il condimento, fate amalgamare un minuto a fuoco vivace e spolverate con prezzemolo e lievito alimentare a piacere.

Pasta fresca alle barbabietole, porri e asparagi

Buon appetito!

Gnocchi allo zafferano con carciofi e topinambur

Il primo piatto della domenica (che pubblico di mercoledì sera…), quando si ha più tempo per cucinare e, soprattutto, per ripulire la cucina! Il connubio carciofi e topinambur è un classico, uniteli a dei delicati gnocchi allo zafferano e la buona riuscita della ricetta è assicurata!

Ingredienti per 4 persone:
6 patate grandi
2 carciofi
200 g di topinambur
10 cm di porro (la parte bianca)
1 bustina di zafferano
100 ml di crema di riso
farina 1 qb
sale
olio evo
pepe

Procedimento:
Lessate le patate, pelatele e schiacciatele con una forchetta. Unite alle patate una presa di sale, una bustina di zafferano e farina quanto basta per ottenere un composto non appiccicoso e facilmente lavorabile. Su un piano infarinato formate dei “bastoncini” e tagliateli in piccoli tocchetti, che trasferirete su un vassoio spolverato di farina.
Pelate i  topinambur, tagliateli a pezzi grandi circa come gli gnocchi e lessateli 10/15 minuti in acqua leggermente salata, fino a che saranno morbidi. Mondate i carciofi e tagliateli finemente, così come il porro. Fate rosolare il porro alcuni istanti in una padella con un goccio d’olio, poi unite i carciofi e fate cuocere per circa 10 minuti. Aggiungete i topinambur precedentemente lessati, salate e fate cuocere per altri 5 minuti. Al termine della cottura unite la crema di riso. Fate cuocere gli gnocchi in abbondante acqua salata e, una volta venuti a galla, scolateli nella padella con il condimento. Serviteli ben caldi.

Gnocchi allo zafferano con carciofi e topinambur

Buon appetito!

Pasta fresca al sedano (con sugo di verdure)

La ricetta di oggi si può scomporre in due parti: prima vi darò le istruzioni per preparare una magnifica pasta fresca in casa, utilizzando le foglie del sedano per dare colore e sapore (altra idea anti spreco dopo questa), poi vi suggerirò un sugo con cui condirla, anche se potete dare spazio alla vostra fantasia. Un po’ laboriosa perché c’è da fare la pasta, ma vi assicuro che ne vale la pena!

Ingredienti per 4 persone:
PER LA PASTA
400 g di farina 0
125 ml di latte di riso (o altro latte vegetale)
le foglie di un mazzo di sedano
sale
olio evo

PER IL SUGO
1 porro
1 finocchio
1 cespo di radicchio rosso piccolo
1 gambo di sedano
200 g di polpa di pomodoro
prezzemolo
olio evo
sale
peperoncino

Procedimento:
PER LA PASTA
Frullate le foglie di sedano con un goccio di latte. Mettete la farina su una spianatoia, fate un buco al centro e versatevi il latte rimasto e quello frullato con il sedano, 4 cucchiai di olio e  un pizzico di sale. Impastate vigorosamente fino ad ottenere un panetto liscio e morbido, che avvolgerete nella pellicola e metterete nel frigo per almeno mezz’ora. Ovviamente le dosi potrebbero essere leggermente diverse, perché dipendono dalla farina utilizzata, dalla quantità esatta di foglie di sedano, etc… Dosatevi ad occhio, aggiungendo eventualmente più farina o più latte, a seconda dei casi.
Una volta che la pasta avrà riposato, potete stenderla con l’aiuto di un mattarello su un piano infarinato. Stendetela fino ad uno spessore di 3/4 mm, poi tagliatela con un coltello affilato a striscioline altrettanto larghe (vedete foto sotto). Cuocete la pasta in abbondante acqua salata per circa 3/4 minuti.

PER IL SUGO
Questo sugo è veramente semplice: mondate tutte le verdure e tagliatele a piccoli pezzi, poi mettetele in una padella con un goccio generoso d’olio, il pomodoro e 1 bicchiere d’acqua. Salate, mettete il coperchio e lasciate cuocere circa 20/25 minuti, mescolando di tanto in tanto. Quando le verdure saranno morbide, quasi sfatte, aggiustate di sale e spolverate con prezzemolo e, se vi piace, peperoncino in polvere.

Condite la pasta con il sugo e servite.

Pasta fresca al sedano con sugo di verdure

Buon appetito!

Spezzatino di seitan con peperoni e melanzane

Stasera siamo invitati ad uno spiedo, per cui ho dovuto preparare un’alternativa vegana da accompagnare alla classica polenta e patate. Questo spezzatino di seitan con verdure varie mi sembra un’ottima soluzione, speriamo di incuriosire qualche onnivoro!

Ingredienti per 4 persone:
2 peperoni verdi
1 melanzana
10 cm di porro
10 pomodorini (opzionali, non sono più di stagione)
250 gr di seitan al naturale
10/15 olive taggiasche
origano
olio evo
sale

Procedimento:
Per prima cosa lavate le verdure ed eliminate le parti non commestibili, togliendo anche la buccia alla melanzana. Affettate finemente il porro, tagliate i peperoni e le melanzane in piccoli pezzi e i pomodorini a metà. In una padella mettete un goccio generoso d’olio e il porro, lasciate rosolare qualche istante, poi aggiungete i peperoni. Fate cuocere a fiamma vivace per 5 minuti, poi aggiungete la melanzana e il seitan a cubetti. Salate e fate cuocere altri 10/15 minuti, sempre a fiamma vivace, avendo cura di non far bruciare le verdure, mescolandole spesso. A cottura quasi ultimata aggiungete olive , pomodorini e una spolverata di origano.

Spezzatino di seitan, peperoni e melanzane

Buon appetito!

Pasta con fagioli, patate e porri

Non avrei mai pensato di preparare pasta e fagioli in agosto, ma la giornata era fresca e ben si prestava alla ricetta che vi propongo oggi. In realtà ho scoperto che è deliziosa mangiata anche fredda, per cui possiamo considerarlo un piatto adatto a tutte le stagioni!

Ingredienti per 4 persone:
300 gr di fagioli borlotti già sgranati
1 porro
3 patate di medie dimensioni
250 gr di pasta di piccolo formato
olio evo
sale
salvia
pepe

Procedimento:
Per prima cosa fate cuocere i fagioli in abbondante acqua salata per circa 30 minuti: devono risultare al dente. Pelate le patate e tagliatele in piccoli pezzi, poi pulite il porro ed affettatelo sottilmente. Mettete il porro in una padella con un goccio d’olio e fatelo cuocere un paio di minuti, poi aggiungete le patate, i fagioli precedentemente cotti, un bicchiere d’acqua, 2 foglie di salvia, salate e lasciate cuocere con il coperchio per circa 15/20 minuti, aggiungendo acqua calda se vedete che le verdure si asciugano troppo. Quando le patate saranno cotte, aggiungete la pasta e un altro bicchiere d’acqua, aggiustate di sale e lasciate cuocere il tempo necessario affinché la pasta sia cotta. Servitela con un filo d’olio extravergine aggiunto a crudo e una spolverata di pepe.

Pasta con fagioli, patate e porri

Buon appetito!

Pasta con crema di peperoni e porro

Una salsa per condire la pasta davvero deliziosa!

Ingredienti per 4 persone:
400 gr di pasta
2 peperoni
1 porro piccolo
50 gr di panna vegetale
5 foglie di basilico
1 rametto di timo
sale
olio evo
pepe

Procedimento:
Pulite il porro e affettatelo sottilmente; mondate i peperoni e tagliateli in piccoli pezzi. In una padella mettete un goccio generoso d’olio e fate rosolare il porro per alcuni minuti.A questo punto aggiungete i peperoni, sfumate con la birra e lasciate rosolare per bene. Insaporite con il basilico, le foglie di timo, sale e pepe e proseguite la cottura per altri 20 minuti circa, bagnando con acqua calda all’occorrenza. Quando i peperoni saranno morbidi, frullate il tutto finemente, aggiungendo la panna e aggiustando di sale.
Condite la pasta e…

…buon appetito!

Lasagne vegetariane

Le lasagne non sono proprio un piatto estivo, eppure ieri sera ne ho preparata una teglia per un aperitivo/cena e sono andate a ruba! Questa versione vegetariana è ideale da servire tiepida ed è molto più leggera della ricetta originale.

Ingredienti per 6 persone:
1 porro
2 zucchine
150 gr di seitan al naturale
20 pomodorini
1 gambo di sedano
150 gr di pomodori pelati
1 confezione di pasta per lasagne pronta all’uso
100 gr di provola affumicata
50 gr di grana padano grattuggiato
1/2 litro di latte
25 gr di farina
25 gr di burro
basilico
pepe nero
sale
olio evo

Procedimento:
In una padella capiente mettete a rosolare il porro e il sedano affettati sottilmente con un goccio d’olio. Dopo un paio di minuti aggiungete le zucchine e il seitan grattuggiati con la grattuggia a fori larghi, i pomodorini tagliati in 2, salate, pepate e lasciate cuocere una decina di minuti. A quel punto aggiungete i pelati e lasciate cuocere con il coperchio per circa 30 minuti, aggiungendo acqua calda se necessario. Completate con alcune foglie di basilico spezzettate.
Nel frattempo preparate la besciamella: in una pentola mettete a sciogliere il burro, aggiungete la farina, sale, pepe e noce moscata e mescolate bene con una frusta. Dopo alcuni istanti versate il latte tiepido poco alla volta, sempre mescolando. La besciamella è pronta quando si addensa. Unite il sugo di verdure alla besciamella.
In una teglia versate un cucchiaio di sugo e sporcate il fondo, poi alternate uno strato di pasta con uno di condimento, cospargendo di volta in volta con i formaggi grattuggiati. Terminate con uno strato abbondante di sugo.
Infornate in forno già caldo a 180° per circa 30 minuti, fino a che in superficie si creerà una crosticina.


Buon appetito!

Vellutata di piselli, porro e menta

Un passato di verdure da gustare tiepido, dal gusto delicato e rinfrescante!

Ingredienti per 2 persone:
200 gr  di piselli sgusciati
1 porro
100 ml di crema di riso
olio evo
sale
pepe
menta

Procedimento:
In una piccola pentola mettete un goccio d’olio, il porro affettato sottilmente e i piselli, ricoprite con acqua calda, salate, pepate e mettete il coperchio. Lasciate cuocere circa 30 minuti, aggiungendo acqua al bisogno. Quando i piselli sono teneri, aggiungete 4 foglie di menta, la crema di riso e frullate finemente il tutto. Aggiustate di sale e servitela guarnendola con foglioline di menta, un giro d’olio e una spolverata di pepe.

Buon appetito!

Focaccia porri e rosmarino

E’ qualche mese che mi sono data a focacce e pizze, sperimentando ogni volta impasti diversi. Ovviamente metto sul blog solo gli esperimenti più riusciti, tra cui rientra certamente questa focaccia con porri e rosmarino, ideale per un aperitivo!

Ingredienti per una teglia:
300 gr di farina 00
150 gr di farina manitoba
50 gr di farina di semola di grano duro
1 bustina di lievito di birra
1 porro
2 rametti di rosmarino
pepe nero
olio evo
sale

Procedimento:
Impastate le farine con il lievito (precedentemente sciolto in acqua tiepida e zucchero come da istruzioni riportate sulla confezione). Aggiungete un goccio d’olio, 2 cucchiaini di sale e acqua quanto basta fino ad ottenere un impasto estremamente morbido ed elastico. Lasciate lievitare l’impasto in una ciotola almeno 2 ore nel forno spento con la sola luce accesa. Quando l’impasto sarà raddoppiato, stendetelo in una teglia ricoperta di carta da forno oliata, spennellatelo con una miscela di olio e acqua (in parti uguali), salate, cospargete di pepe nero, disponete gli aghi di rosmarino e infornate in forno già caldo a 185°. Dopo 15 minuti aggiungete il porro tagliato sottilmente e lasciate finire di cuocere per circa altri 10 minuti, o comunque fino a che la focaccia risulterà bella dorata. Servite ben calda.

Buon appetito!