Riso con germogli di legumi e verdure croccanti

Nella cassetta bio di questa settimana c’era una confezione di germogli di legumi vari (Lenticchia verde e rossa, Cece, Fagiolo Mung/Soia, Fieno Greco), prodotti sul Lago d’Iseo dall’azienda Sempreverde Bio. Ho seguito i consigli riportati sul retro della confezione e li ho utilizzati per arricchire un riso di ispirazione orientale. Dal momento che non avevo in casa il tipo di riso adatto, ho ripiegato sul Carnaroli, ottenendo così un piatto a metà tra il gusto asiatico e quello tradizionale. Noi l’abbiamo trovato davvero equilibrato e gustoso, se lo desiderate potete comunque utilizzare del riso più adatto, tipo Thai o Jasmine.

Ingredienti per  4 persone:
320 g di riso (thai, jasmin, parboiled, carnaroli, etc. decidete in base al vostro gusto, uscirà ottimo in ogni caso!)
1 manciata di funghi porcini secchi
150 g di germogli mix legumi (Lenticchia verde e rossa, Cece, Fagiolo Mung/Soia, Fieno Greco)
2 carote
1 scalogno o 1/2 cipolla
5/6 cimette di broccolo
salsa di soia
sale
olio di mais spremuto a freddo (o altro olio di semi buono)

Procedimento:
Pulite lo scalogno (o la cipolla) e affettatelo sottilmente. Mettete a bagno i funghi secchi in acqua tiepida, per almeno 15/20 minuti. Pelate le carote e tagliatele a pezzi piuttosto sottili (la forma non è importante).  Lavate i broccoli e tagliate le cimette in piccoli pezzi.
Lavate i germogli.
A questo punto in una padella fate rosolare per alcuni minuti lo scalogno con 4 cucchiai di olio, poi aggiungete le carote, i broccoli, i funghi precedentemente strizzati e sminuzzati, i germogli. Fate saltare a fuoco vivace per un altro paio di minuti, poi irrorate il tutto con abbondante salsa di soia e proseguite la cottura per altri 5/6 minuti, aggiustando di sale se necessario.
Nel frattempo lessate il riso in abbondante acqua salata, poi scolatelo al dente e aggiungetelo alle verdure , facendolo amalgamare con il condimento per un paio di minuti, sempre a fuoco piuttosto alto e sempre mescolandolo per non farlo attaccare. In questo modo il riso sarà ben sgranato, leggermente croccante e ben saporito.

Riso al salto con germogli di legumi e verdure croccanti

Buon appetito!

 

 

Pasta con cavolo nero

Non ho mai fatto mistero di adorare il cavolo nero: così saporito e rustico caratterizza anche i piatti più semplici rendendoli unici! Proprio per questo suo carattere, trovo inutile mescolarlo a mille altri ingredienti o complicarlo con preparazioni e cotture innovative: il suo meglio lo da in purezza o come accompagnamento a cereali, per cui eccovi la mia pasta al cavolo nero!

Ingredienti per 4 persone:
400 g di pasta corta di grano duro di ottima qualità
1 mazzo di cavolo nero (circa 20 foglie)
1 spicchio d’aglio
peperoncino secco o fresco
olio evo di buona qualità

Procedimento:
Lavate le foglie del cavolo ed eliminate la parte più coriacea, che potrete comunque usare per arricchire una buona minestra di verdura. Fatele cuocere in abbondante acqua salata per circa 7/8 minuti, poi scolatele e tenetele da parte. Nella stessa acqua fate cuocere la pasta. In una padella antiaderente mettete un goccio d’olio, lo spicchio d’aglio sbucciato e schiacciato e peperoncino a piacere: fate cuocere a fuoco basso per un paio di minuti. Prendete il cavolo precedentemente lessato, tritatelo grossolanamente lasciando qualche foglia più grande e fatelo saltare nella padella con l’aglio e il peperoncino, alzando la fiamma a media intensità. Aggiustate di sale e lasciate cuocere per circa 10 minuti. Scolate la pasta ben al dente, tenendo da parte 2 mestoli di acqua di cottura. Versate la pasta nella padella del condimento e fate amalgamare bene il tutto, aggiungendo un goccino d’acqua di cottura all’occorrenza. Terminate così la cottura e servite.

Buon appetito!

Pasta con cavolo nero