Torta salata con carciofi e patate

In questa ricetta vi spiegherò come fare velocemente una pasta tipo brisé, che useremo per preparare una torta salata dall’aspetto invitante e, soprattutto, dal gusto delizioso!

Ingredienti per la pasta:
200 g di farina 1
2 cucchiai di olio di semi (io ho utilizzato mais)
2 prese di sale
100 ml di acqua
1 cucchiaino di curcuma (opzionale, serve solo per il colore)

Ingredienti per il ripieno:
2 carciofi grandi con il gambo
2 patate grandi
3 scalogni
vino bianco
pepe
menta
prezzemolo
sale
olio evo

semi di sesamo (opzionali, per la superficie della torta salata)

Procedimento:
Per prima cosa preparate l’impasto: mescolate tutti gli ingredienti fino ad ottenere un panetto liscio e malleabile. Potrebbe essere necessario aggiungere più acqua o farina, a seconda della consistenza ottenuta. Mettete la pasta brisé in una ciotola, spolveratela di farina e mettetela in frigorifero almeno mezz’ora.
A questo punto pelate le patate e pulite i carciofi, eliminando le foglie più dure e sbucciando i gambi con l’aiuto di un pelapatate. Tagliate le patate e le teste dei carciofi in 4 parti e i gambi dei carciofi a pezzi di circa 4/5 cm.  Mettete le verdure in una pentola con acqua già calda e leggermente salata. Fatele lessare circa 10/15 minuti, o comunque fino a che risulteranno tenere ma assolutamente non sfatte. Scolate le verdure e tritatele grossolanamente con un coltello o la mezzaluna.
Pulite gli scalogni e affettateli sottilmente, poi prendete una padella, versate un goccio d’olio e rosolateli per alcuni minuti. A questo punto aggiungete le patate e i carciofi precedentemente cotti e sfumate con 1/2 bicchiere di vino bianco. Lasciate evaporare l’alcool per alcuni minuti a fiamma vivace, poi aggiustate di sale e pepe e proseguite la cottura per circa una decina di minuti, aggiungendo un mestolo di acqua calda se necessario. Quando le verdure saranno completamente cotte e le patate inizieranno a sciogliersi, spegnete e ultimate con menta e prezzemolo in base ai vostri gusti.
Prendete la pasta dal frigorifero e stendetela su un foglio di carta forno molto sottilmente, utilizzando un mattarello. Perché non si attacchi alle superfici, utilizzate della farina. Una volta che avrete steso la pasta dovrete praticare delle incisioni laterali. Siccome è complicato da descrivere, ecco la foto di quello che dovete ottenere:

20160116_113101
Mettete le verdure al centro della pasta, coprendo tutta la lunghezza, e copritele con le “frange” di pasta laterali, a vostra fantasia. Spennellate la superficie con olio vegetale e semi di sesamo.
Cuocete in forno già caldo a 200° per circa 25 minuti, o comunque fino a che la superficie risulterà dorata e croccante. Io l’ho servita con una polenta morbida, ma vi assicuro che è buona anche fredda, consumata dopo qualche ora.

20160116_115318

torta salata con carciofi e patate

Buon appetito!

 

Torta salata con ceci, patate e cavolfiore romanesco

Ho appena notato che questo è il mio 500 esimo post! Tante cose sono cambiate in questi anni nella mia vita: ho iniziato il blog quando era appena nata la mia prima figlia, ero a casa in maternità ed avevo molto tempo libero. Poi le figlie sono diventate 2, il lavoro che mi tiene fuori casa tutto il giorno, il tempo che non basta mai. L’andamento del blog segue esattamente tutte queste fasi della mia vita: rappresenta dal punto di vista culinario 4 anni di famiglia, di scelte alimentari e di cronica mancanza di tempo.
Nonostante tutto riesco sempre a ritagliare un momento nella settimana per la pubblicazione di almeno una ricetta, per non trascurare le persone che mi seguono da sempre e quelle più recenti, per gli iscritti alla newsletter e per i visitatori occasionali, e soprattutto per me stessa, perché ogni volta che scorro le pagine del blog affiorano ricordi della mia vita e trovo sia una cosa magnifica!

Adesso passiamo però alla ricetta, perché questo è un blog  prettamente di cucina, non sono solita divagare così tanto!

Ingredienti per 1 torta salata:
1 confezione di pasta sfoglia 100% vegan
1 cavolfiore romanesco di medie dimensioni
2 patate grandi
1 scatola di ceci al naturale
4 cucchiai di latte vegetale non zuccherato
paprika dolce
curcuma
olio evo
sale

Procedimento:
Pulite il cavolfiore, eliminate le foglie e la base più dura (li userete per una minestra o per un brodo) e lessatelo in pentola a pressione per circa 10 minuti dal fischio (se non avete la pentola a pressione fatelo cuocere di più, deve essere morbido). Una volta pronto, schiacciatelo con una forchetta e fatelo insaporire pochi minuti in una padella con un filo d’olio e sale.
Frullate i ceci con un filo d’olio, il latte, sale, paprika e curcuma a piacere: dovete ottenere una crema liscia e saporita.
Pelate le patate e tagliatele a fette di circa 2 mm di spessore. cuocetele in una padella antiaderente con un goccio d’olio, disponendole in un solo strato e rigirandole di tanto in tanto. In questo modo otterremo delle patate dorate da ambo i lati. Salatele alla fine.
Stendete in una pirofila la pasta sfoglia, poi mettete uno strato di crema di ceci, le patate disposte uniformemente in un unico strato e terminate con il cavolfiore.
Cuocete in forno già caldo a 200° per circa 15/20 minuti, fino a che la pasta sfoglia sarà ben dorata. Servitela tiepida.

torta salata ceci patate cavolfiore

Buon appetito!